Coaching

L’ANDRAGOGIA COME STRUMENTO DEL TRAINER

L’ANDRAGOGIA COME STRUMENTO DEL TRAINER

Il modello andragogico (rivolto alla formazione degli adulti) dello studioso Malcom Knowles si basa su una serie di presupposti specifici che lo distinguono da quello pedagogico, cioè rivolto all’educazione dei fanciulli e degli adolescenti. Nota : Malcolm Shepherd Knowles (Livingston, 24 agosto 1913 – Arkansas, 27 novembre 1997) è stato un educatore statunitense di fama mondiale al quale si fa riferimento in particolar modo quando si parla di “andragogia”. Fu proprio…

More info

L’IMPORTANZA DI CERCARE E AFFRONTARE LE PROPRIE DEBOLEZZE

L’IMPORTANZA DI CERCARE E AFFRONTARE LE PROPRIE DEBOLEZZE

Nessuno è perfetto. Capire esattamente dove abbiamo bisogno di più lavoro può aiutarci ad andare avanti. Ecco come ottenere una maggiore misura di auto-consapevolezza quando si tratta di debolezze. Bisogna sedere su diversi fallimenti per raggiungere il successo “Peter Drucker ha detto di rinforzare i punti di forza, non le debolezze“. Ma come fa un individuo da solo a dare…

More info

LE RESPONSABILITA’ NON SONO UN PROBLEMA

LE RESPONSABILITA’ NON SONO UN PROBLEMA

Trovo importantissima la riflessione dello psichiatra Paolo Crepet, che da sempre si scaglia con forza contro l’attuale generazione di genitori. Secondo lui, gran parte dei problemi dei nostri ragazzi deriva proprio da una classe di genitori che ha rifiutato il proprio ruolo, preferendo quello di amiconi. Quando il buonismo educativo è così pregnante, non va bene. Noi non abbiamo più…

More info

DEVELOP YOURSELF

DEVELOP YOURSELF

Personal development is a journey, not a destination.  Between stimulus and response there is a space. In that space is our power to choose our response. In our response lies our growth and our freedom. Dream big, develop yourself, unleash your potential, play well with others, play to your strengths, enjoy the process, share your unique gifts with the world,…

More info

AGERE

AGERE

  Aristotele : Etica Nicomachea – LIBRO III “Giacché, dunque , la virtù ha a che vedere sia con PASSIONI sia con AZIONI, e  giacché per le passioni e le AZIONI VOLONTARIE ci sono la lode e il biasimo, mentre per le INVOLONTARIE  c’è  il perdono, e talora la pietà, definire il volontario e l’involontario è indubbiamente necessario per coloro…

More info